Energia, ma cosa è? Di cosa stiamo parlando quando diciamo: energia?
dal web: Forme di energia
L’energia esiste in varie forme, ognuna delle quali ha una propria espressione in termini dei dettagli del sistema considerato, come la velocità o la distanza relativa fra particelle. Le principali forme di energia sono:
• Energia meccanica, classicamente come somma di energia potenziale e energia cinetica[1][17]
• Energia chimica
• Energia elettromagnetica
• Energia gravitazionale
• Energia termica
• Energia nucleare
In maniera intuitiva si può pensare all’energia come alla capacità di applicare una forza (più propriamente di compiere un lavoro).
L’energia è la grandezza fisica che misura la capacità di un corpo o di un sistema fisico di compiere lavoro, a prescindere dal fatto che tale lavoro sia o possa essere effettivamente svolto.[1] Il termine energia deriva dal tardo latino energīa, a sua volta desunto dal greco ἐνέργεια (enérgeia),[1]. La parola è composta da en, particella intensiva, ed ergon, capacità di agire.[2]. Il termine è stato introdotto da Aristotele in ambito filosofico per distinguere la δύναμις (dìnamis), la possibilità, la “potenza” propria della materia informe, dalla reale capacità (ἐνέργεια) di far assumere in atto, realtà formale alle cose.[
Il concetto di energia può emergere intuitivamente dall’osservazione sperimentale che la capacità di un sistema fisico di compiere lavoro diminuisce a mano a mano che questo viene prodotto. In questo senso l’energia può essere definita come una proprietà posseduta dal sistema che può essere scambiata fra i corpi attraverso il lavoro. (Forum: matematicamente.it)
L’energia interna ( di Francesca Ricci)
L’energia interna di un corpo viene definita come l’energia totale di tutte le particelle che costituiscono il corpo stesso.
Quindi, l’energia interna di un corpo è data dalla somma di tutte le energie cinetiche, potenziali delle particelle che lo costituiscono.

Dunque quando parlo della mia energia, della tua energia, dell’energia….devo aver chiaro di quale energia sto parlando.

Quando diciamo – energia – sappiamo veramente di quale energia stiamo parlando?
L’intero universo è energia e se la consideriamo un’unica energia non possiamo ignorare da cosa è composta.
In natura tutto ha una  frequenza, vibrazione che possiamo chiamare Forza.
Ogni cosa emette e riceve frequenze, che possiamo denominare vibrazioni (poichè una frequenza è il movimento di onde medie, corte, lunghe e altro) sia vegetale che minerale che umana.
Siamo immersi in frequenze che vibrano in  varia entità e risonanza ed è ciò che ci perette di aver potuto costruire strumenti atti a captare e tradure le frequenze per ricevere immagini e suoni: radio tv, cellullari…
Ma anche ogni forma di vita può captare alcune di queste frequenze, vibrazioni con le quali connettersi volutamente o casualmente ed è ciò che ci fa dire:
– mi sento giù di energia… Ho l’energia bassa..c’è una bella energia….- quando diciamo ciò stiamo  percependo uno squilibrio nell’insieme delle Forze, frequenze, stiamo vibrando in squilibrio o percepiamo lo squilibrio delle vibrazioni intorno a noi.
Quindi parlando di energia è utile conoscerne l’insieme così da conoscere anche dove una frequenza può essere più bassa o dove troppo alta, poichè in entrambi i casi può crearsi uno squilibrio.

Le Tecniche Vibrazionali, frutto dello studio profondo di Bedi,(Baba Bedi XVI) si distinguono da tutte le pratiche di prana in quanto non sono limitate alla imposizione delle mani, alla erogazione di energia in senso generale e non meglio identificata ma studiano cosa provoca frequenze, vibrazioni, che possono creare disturbi e disagi e conoscendo le vibrazioni, che compongono una energia, si può aiutare a ricomporre l’equilibrio.
Queste tecniche si basano sulla  conoscenza di come ogni frequenza, vibrazione, riverbera soggettivamente in una persona. 
Sappiamo tutti come ogni corpo ha una soggettiva tolleranza alle emissioni di frequenze, vibrazioni.
Quando un’emozione vibra dentro di noi in modo molto forte sappiamo come il nostro corpo  ne può soffrire, a volte sino  allo svenimento.
Dunque quando parlo della mia energia, della tua energia, dell’energia….devo aver  chiaro di quale energia sto parlando.